L’analisi dei Dati e la Brand Experience

Like Don't move Unlike
 
4

L'analisi dei dati è una componente fondamentale di ogni strategia tanto nella fase iniziale dello sviluppo quanto nella fase della traduzione operativa. Anche in questo ambito il digitale ha compiuto una rivoluzione mutando quelle che erano (e spesso ancora sono n.d.R.) ricerche di mercato basate su campioni statistici discutibili prodotte attraverso tempi e costi importanti in Digital Analysis che offrono l'incredibile opportunità di avere ogni tipo di dato in tempo reale.

La Digital Insights Analysis è l’analisi quantitativa e qualitativa dei dati digitali al fine di implementare un miglioramento continuo dell’online experience dei clienti, esistenti o potenziali, che si traduce nell’ottenimento dei risultati desiderati (online ed offline).

Welcome in the Insight Economy

Secondo una recente ricerca dell'Harvard Business Review chi utilizza l'analisi dei dati Digitali è in grado di ottenere incredibili vantaggi per la propria impresa:

  1. Il 71% dichiara di aver ottenuto nuove tipologie di "economic value" dagli Insights
  2. Il 32% dichiara di aver monetizzato gli Insights
  3. Il 42% è certo che l'analisi dei dati digitali sarà fondamentale per il loro sviluppo nei prossimi tre anni.

Dello stesso avviso (ma potrebbe essere diversamente?) il founder di Google Analytics il quale ha dichiarato che "I Brand che saranno in grado di monitorare tutti i dati relativi al loro pubblico in un unico luogo saranno in grado di sviluppare esperienze uniche e personalizzate"

Competere nella Insight Economy è però sempre più arduo

Dall'avvento del mobile la Digital Experience è una parte preponderante dell'esperienza utente nel processo decisionale di acquisto. All'enorme vantaggio dell'utilizzo della Digital Analysis stanno emergendo alcune criticità da non sottovalutare:

I dati sono in continuo aumento e le aziende spesso hanno difficoltà a padroneggiarli. Inoltre se, da un lato, i tool di analisi sono sempre più avanzati la loro comprensione  è un'attività complessa che richiede competenze specialistiche. Infine quello che è l'ostacolo maggiore non è la necessità di competenze specialistiche ma la capacità di passare dai dati all'azione.

Le aziende di maggior successo sanno, infatti, che l'obiettivo finale non è l'analisi dei dati ma la comprensione del cliente.

Integrare i dati nei processi decisionali

Nell'era digitale le persone hanno un'interazione continua, quotidiana con i Brand. Attraverso i loro percorsi esperienziali sul web soddisfano le loro necessità,  consolidano le loro scelte attraverso le informazioni e definiscono il valore associato al Brand.

L'analisi dei dati digitali permette di fornire loro la giusta esperienza secondo un cambio di paradigma cha passa dalla comunicazione propagandistica alla narrazione a favore dell'utente. Ma non è tutto.
La Digital Analysis permette di verificare in tempo reale le proprie scelte al fine di apportare miglioramenti incrementali e risposte "in the moment".

Anche in questo caso emerge in tutta la sua evidenza la necessità di pensare alla propria strategia digitale in termini diversi da quelli della semplice presenza attraverso posizionamenti istituzionali.

I modelli reticolari hanno cambiato il nostro mondo. Per i Brand esiste ora l'occasione unica di essere parte integrante dell'esperienza quotidiana del proprio target e di fornire loro quello che stanno cercando.
Farlo è un qualcosa di diverso dal fare marketing e comunicazione tradizionali attraverso il web.

Are You ready?

the author

Robinik

Trivella ogni argomento lo appassioni per conoscere anche le virgole, i punti e i punti e virgola. Di formazione matematica, affronta ogni cosa con l’intento di comprenderla per porla in atto prima e in discussione poi, e trovare così la soluzione ideale. Per queste sue caratteristiche, ama autodefinirsi “nerd”. Tutti gli altri lo chiamano Digital Marketer: le numerose imprese sul territorio nazionale e gli importanti Brand a livello globale dei quali è stato ed è consulente. Noi semplicemente lo chiamiamo Roberto, il nostro CEO, un vero Digital Brand Experience Strategist. Che altro? Ah sì, classe ’70, è stato un pioniere della Comunicazione Digitale, recensito dal Financial Times come uno tra i principali Influencer in Italia e in Europa; è certificato da Google per l’utilizzo di Analytics & Adwords; affianca la sua professione di Digital Strategist con l’attività di formatore in ambito aziendale e scolastico.

One comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *