Buon compleanno Mario

Like Don't move Unlike
 
2

Super Mario Bros oggi compie gli anni (Happy Birthday! 🙂 N.d.R), quale miglior evento per fermarsi un attimo e riflettere?

Tutti, almeno una volta nella nostra vita, abbiamo giocato a Super Mario. A questo gioco tanti di noi associano ricordi felicissimi della propria infanzia, altri ci sono proprio cresciuti vivendo in pieno la Gaming Revolution che, ad oggi, non si è ancora fermata… neanche per Super Mario!

È recente infatti l’annuncio della Nintendo di un imminente lancio di una nuova versione di Mario che stravolgerà tutto ciò che di lui abbiamo conosciuto fino ad ora.

Perché Super Mario Run sarà una rivoluzione?

A pochi mesi dall'uscita di PokémonGo arriva un altro grande annuncio della casa di video games più famosa del mondo. Super Mario Run sarà una versione interamente mobile del celebre gioco (per chi è curioso di sapere di cosa si tratterà, ecco una piccola anticipazione 😉 ). La versione iniziale sarà disponibile solo per IoS (non a caso l’annuncio è avvenuto durante la cerimonia di presentazione del nuovo I Phone 7) ma la casa non esclude la sua estensione anche per il sistema Android.

La Nintendo sta rinascendo. Dopo anni di "anonimato" ha fatto una cosa che nessuno pensa (sbagliando) che una multinazionale possa mai fare: ha rimesso in gioco e rivisto se stessa.

Il suo vecchio mercato è “saturo” o meglio, è cambiato, e di fronte a questo cambiamento che tante aziende sottovalutano o emarginano lei ha fatto ciò che pochi fanno: si è messa in ascolto delle persone ed è stata disposta a cambiare se stessa per ritornare sulla cresta dell’onda. Il risultato l’abbiamo visto tutti, un successo stravolgente con PokémonGo e una previsione di successo altrettanto enorme per l’arrivo di Super Mario Run.

Essere mutevole davanti ai grandi cambiamenti del mercato richiede coraggio e capacità di affrontare le novità e, in questo caso, siamo di fronte a un grandissimo esempio di caso di successo (anche se l'azienda non nega di continuare anche la sua carriera di sviluppatrice di consolle e videogiochi). PokémonGo è stata l’ennesima prova che, ad oggi, ciò che di più prezioso puoi dare al tuo utente è un’esperienza memorabile accompagnata da emozioni forti e la Nintendo ha captato questo segnale spostando il suo focus su un settore che fino ad ora aveva ignorato: il mobile.

Il nuovo gioco è già “nelle intenzioni di download” da 1.5 miliardi di utenti. A presentarlo al pubblico è stato proprio Shigeru Miyamoto, il papà di Super Mario in persona che, per la prima volta, vede il suo personaggio più famoso uscire dalle consolle Nintendo per sbarcare in un mondo a lui “nuovo”.

Insomma, il successo è preannunciato e noi di Branditylab non vediamo l'ora di giocarci, ma... ai posteri l'ardua sentenza. 🙂

the author

Vanessa Pisati

È nata a metà degli anni Novanta. Sì, avete capito bene. Ma se avete qualche dubbio lo ripetiamo scrivendo l’anno in cifre: Vanessa è nata a metà degli anni ’90, esattamente a metà, nel 1995. È una degna rappresentante della cosiddetta Generazione Y, dei Millennials: vuole costantemente sperimentare, approfondire, vivere nuove esperienze e condividerle sul Web. Ha studiato Marketing per l’internazionalizzazione delle imprese in ITS Machina Lonati. È perennemente in viaggio per la Rete sui social e sui blog - soprattutto sui canali gestiti da Branditylab - alla ricerca del post perfetto. Se le alzate l’asticella di un centimetro, lei la supererà di due.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *