Voucher per la Digitalizzazione

Like Don't move Unlike
 
0

Una nuova opportunità per le imprese che investono nella digitalizzazione dei processi aziendali.

Si parla molto di innovazione e trasformazione digitale e dell’impatto, positivo, che ha sulle imprese se queste riescono a sfruttarla nel modo corretto.

Se ne è discusso a lungo nel 2017, soprattutto in relazione al Piano Nazionale Industria 4.0, che ha dominato il processo di digitalizzazione del sistema italiano.

Il Piano sostenuto dal Ministero per lo Sviluppo Economico non ha avuto solo il merito di sbloccare gli investimenti, innescando un processo a lungo rinviato, ma ha diffuso la consapevolezza della necessità di un cambiamento, prima di tutto culturale: rimanere ai margini del digitale significa, presto o tardi, mettere a rischio la sopravvivenza della propria impresa.

Il panorama della digitalizzazione è tuttavia più complesso e variegato rispetto al solo Piano Industria 4.0, e può sfruttare una serie di provvedimenti paralleli e complementari, come i Voucher per la Digitalizzazione , la misura pensata per sostenere le micro, piccole e medie imprese negli interventi di digitalizzazione e ammodernamento tecnologico.

 

La trasformazione digitale è anche trasformazione della comunicazione 

È vero, quando si parla di digitalizzazione si ha più spesso in mente il caso dell’automazione e della robotizzazione di processi di produzione industriale o l’integrazione di software per la gestione dell’azienda.

Tuttavia, la trasformazione digitale impatta a tutti i livelli del complesso processo attraverso cui un’impresa crea valore: ha effetti sulla sua presenza sul mercato, sulla gestione delle relazioni con i propri clienti, sulla comunicazione e sulla narrazione attraverso cui ingaggia i propri utenti, racconta i propri valori e i propri servizi.

La digitalizzazione non riguarda dunque soltanto la trasformazione dei prodotti e della loro produzione, ma anche il modo in cui le persone, e quindi i mercati, percepiscono le aziende, e ne parlano.

Per attuare il processo dal punto di vista della comunicazione, esse devono perciò sfruttare le logiche delle piattaforme e dell’ambiente digitale: cavalcare l’onda digitale senza venirne travolti, farlo sul web e sui social network nel modo giusto, anche questo è digitalizzazione e trasformazione digitale.

 

Due pilastri della comunicazione digitale: sito web e social network

Due pilastri sono decisivi per avviare questo percorso: un sito web chiaro, fruibile, intuitivo dal punto di vista dell’esperienza e coerente con la promessa che ogni impresa fa ai suoi utenti.

Se prometti innovazione, non puoi presentare un sito web che, nelle forme e nelle logiche di navigazione, guarda al passato; se sei un ristorante e prometti di condurre i tuoi clienti in un viaggio nel gusto, il tuo sito web dev’essere in grado di raccontare gli stessi profumi e le stesse sensazioni che si percepiscono assaporando i tuoi piatti, riportando chi li ha già provati a quei sapori, invogliando a viaggiare chi non li ha ancora incontrati.

Al sito web si affianca poi un secondo pilastro: un racconto che, abitando e indirizzando le conversazioni digitali, consolidi un percepito in linea all’identità. Per questo, i social network sono strumenti perfetti.

 

Voucher per la digitalizzazione  

Tutta l’attenzione che recentemente le istituzioni pubbliche hanno rivolto al tema della trasformazione digitale si rinnova anche all’inizio del 2018.

Il Voucher per la digitalizzazione promosso dal Ministero dello Sviluppo Economico sostiene infatti l’acquisto di servizi specialistici per interventi di digitalizzazione dei processi aziendali: le Micro, Piccole o Medie Imprese possono presentare la domanda dal 30 gennaio al 9 febbraio 2018, e ottenere un contributo fino a 10 mila euro.

Grazia alla nostra partnership con IBS Consulting & ACF , società leader nella consulenza nell’ambito della Finanza Agevolata, possiamo accompagnarle in tutto il processo: dalla fase della presentazione della domanda, alla definizione di concept e dei progetti di comunicazione, al design e allo sviluppo del sito web.

the author

Davide Del Bono

Davide ama scartare, di lato. Una laurea in filosofia, l’incontro con la comunicazione politica, analogica e digitale, una campagna elettorale e poi un dottorato. Scrivere e comunicare lo appassiona, da sempre. E da quando ha scoperto la forza orizzontale dell’ambiente digitale, ancora di più. La sfida è più grande, certo, ma partecipare a un discorso che prescinde da punti di vista privilegiati ha un’incertezza che coinvolge, un sapore tutto diverso. In BrandityLab ha trovato i compagni migliori per questo nuovo viaggio nel mondo digitale, incerto e reticolare. (Davide ama anche scalare, perdersi nelle valli alpine a bordo di un van. Nel disegno di dita e scarpette sulla roccia stacca il cervello, ritrova equilibrio e concentrazione).

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *